Vajont – per non dimenticare

2 marzo 2018

2 marzo 2018

19:45 alle 22:00

EVENTO : dettagli e informazioni

La Commissione Cultura di Bottanuco invita tutti alla conferenza che Gianni Olivier terrà presso l’auditorium comunale venerdì 2 marzo alle 20,45. Attraverso le immagini e il racconto di un disastro vissuto in diretta, il nostro ospite cercherà di spiegare gli eventi che portarono, nel 1963, alla morte di circa 2000 persone, l’intero paese di Longarone, e di raccontarne le spaventose conseguenze. «Ho perso 28 parenti, a parte tutta la mia famiglia. Dalla parte di mia madre non ho più nessuno, è sparita tutta la generazione. Della mia casa, in centro a Longarone, è rimasto solo il pavimento della cucina. L’ho trovato la primavera successiva, era sepolto sotto 4 metri di ghiaia».

«Se il 9 ottobre fosse caduto di domenica, oggi non sarei qua.» Gianni Olivier è stato maestro a Longarone per 25 anni, dalla fine degli anni Sessanta. È sopravvissuto al disastro della diga del Vajont perché nel 1963 insegnava a Feltre. «Il 9 ottobre sono venuti a svegliarmi due amici, mi hanno detto di vestirmi e salire su dai miei, che stavano sgomberando il paese. Era una bugia pietosa, ormai era successo già tutto da quattro ore.»
Il maestro Gianni oggi è un Informatore della Memoria, una persona, cioè, che testimonia a gruppi, scuole e tutti coloro che hanno voglia di capire, cosa successe quella notte e soprattutto, come si arrivò al disastro. Il signor Olivier è anche la persona che ha pianificato la disposizione dei cippi del nuovo Cimitero delle Vittime del Vajont, che è oggi Monumento Nazionale.

Who is it for?All ages – Family

HOW MUCH

Tickets : How to get tickets?

Phone:
Email:
At the door: If available. – call & check if available

WHEN & WHERE

Date & Time: Friday, March 02, 2018 | 19:45 PM to Friday, March 02, 2018 | 22:00 PM
Venue & Address : Auditorium comunale, via Kennedy, Bottanuco &